Come funziona il trucco che cambia colore in realtà

Tra gli ultimi balsami per le labbra di M.A.C. e la collezione di Rana Prince estremamente ossessiva di Lipstick Queen, i cosmetici che cambiano colore stanno vivendo un momento – e stiamo avendo alcuni importanti flashback di trucco degli anni ’90. Ma come funzionano effettivamente questi pigmenti trasformanti?

Mentre molti prodotti moderni a cambiamento di colore sottolineano il gergo high-tech sulla chimica corporea e il pH naturale, la tecnologia alla base del trucco che cambia colore non è una novità. In effetti, uno degli ingredienti più comunemente usati per un colore presto-chango esiste da decenni: il rosso 27.

Le sue proprietà magiche vivono nella sua formulazione. “Il rosso 27 è a pH”, dice il chimico cosmetico Ni’Kita Wilson. “Quando entra in contatto con l’umidità, il cambiamento di solubilità e pH fa sì che la tintura diventi rosa brillante”. Finché non è esposto all’acqua, il colorante è incolore e può essere miscelato in un olio o un prodotto a base di cera (come il balsamo per le labbra) senza aggiungere la sua tonalità luminosa. A sua volta, quel prodotto può rimanere chiaro o essere tinto una serie di colori selvaggi, come Il verde funky della Rossetto Queen arrossisce. La quantità di rosso 27, insieme agli altri coloranti utilizzati, determina principalmente la tonalità finale.

Ciò significa che i prodotti per il cambio di colore non producono la tonalità personalizzata perfetta per te in base al pH? Sì e no. “Il rosso 27 può girare in base al pH o al pH dell’ambiente circostante”, afferma Wilson. Dal momento che praticamente la pelle di tutti ha un pH di circa 5, la tonalità a base di sostanze chimiche ha più a che fare con il tono della pelle naturale che si mescola con il rosa audace del rosso 27 di una meraviglia tecnologica. Ciò rende meno soddisfacente guardare le espressioni dei tuoi amici mentre sferrai un rossetto verde brillante sul brunch? Non nel nostro libro.

Loading...