C’è ora un ombretto che prende il nome da Ghosting, perché il trucco sarà SEMPRE testo di ritorno

Lavorare nel settore della bellezza è divertente per una serie di motivi. Attraverso prove ed errori, siamo in grado di trovare prodotti che funzionano davvero bene per noi. Sentiamo anche parlare di collaborazioni straordinarie, spesso prima di chiunque altro. Ci sono anche storie esilaranti che potremmo non aver sentito altrimenti (sì, la bellezza può essere divertente!). Sentiamo spesso parlare di prodotti che altrimenti potrebbero volare sotto il radar, tra cui un ombretto multiuso e un evidenziatore del marchio Sugarpill chiamato “Ghosted”.

Caricamento in corso

Vedi su Instagram

Sugarpill sostiene che Ghosted è una polvere “che cambia colore” che passa dal bianco al viola al rosso al rosa. Apparentemente può essere usato sulle palpebre, come un evidenziatore all-over, o spolverato su rossetti e lucentezze per sovrapporsi ad un “bagliore etereo”. Mentre non è abbastanza chiaro se il moniker “Ghosted” sia inteso come riferimento alla prossima stagione di Halloween o alla famosa tecnica di datazione in cui lentamente svanisce dalla vita del tuo amante, non importa molto – i campioni di questo prodotto mostrato su Instagram di Sugarpill Dimostrare che chiunque lo indossi sembrerà un fantastico fantasma, pronto a perseguitare i tuoi ex o il pubblico in generale.

Caricamento in corso

Vedi su Instagram

Se sei interessato a vincere Ghosted, Sugarpill sta attualmente organizzando un concorso sul loro Instagram. I vincitori saranno annunciati lunedì 21 agosto. Se preferisci semplicemente comprarlo, sarà disponibile per l’acquisto sul loro sito web lo stesso giorno.

Relazionato:

  • Come creare Halo Eye Makeup utilizzando Highlighter
  • Burt’s Bees Gamma completa di trucchi è il minimalismo della farmacia al suo meglio
  • Questo rossetto anti-briscola sta raccogliendo denaro per le vittime di Charlottesville

RWhat rende un chi soffre di acne cistica bella sensazione:

Segui Rosemary su Instagram e Twitter.

Loading...