Il nuovo profumo Hermès: cosa sapere oltre la bottiglia

Chiudi gli occhi. Pensa a Hermès. Ora, prova a immaginare che odore avrebbe la marca. Se hai evocato l’aroma coriaceo di una nuovissima borsa Birkin o Kelly (o di qualsiasi altro borsellino Hermès), saresti molto vicino al profumo del nuovo profumo del marchio, Galop d’Hermes, che si mescola con note di rosa e un colpo di zafferano per uno spritz audace e fumoso. Vale la pena notare che non è l’unica casa di moda di piani a rilanciare il suo primo profumo da decenni. (ICYMI, la nuova collezione di sette sculture di Louis Vuitton ha appena benedetto il mondo della bellezza.) Ma c’è di più nella nuova fragranza di Hermès che incontra i recettori olfattivi. Il profumiere dietro la bottiglia lucida a forma di staffa ha informato Allure sin dall’inizio:

È stato un (molto) lungo tempo a venire.

La prima bottiglia di Galop d’Hermes debuttò nel 1929. Ottantasei anni dopo, la profumiera Christine Nagel iniziò a lavorare al suo riavvio, ma ci volle un intero anno per completarla. Nagel si è ispirata alle cantine in pelle del marchio, una libreria ad alta sicurezza che ospita ogni pelle Hermès utilizzata dal marchio. Ma poiché la pelle è un componente forte, ci sono volute le versioni a lungo e 111 beta, per trovare l’equilibrio ideale tra quella nota e il profumo di rosa, spiega Nagel.

La bottiglia è in realtà composta da tredici pezzi diversi.

Ci sono voluti molti per creare una forma simile a una staffa, che in realtà si è riunita come una bottiglia di profumo funzionante. E ognuno è lucidato a mano.

La confezione è stata ispirata da una sciarpa di Hermès.

Le staffe della sciarpa Le Carré 70 Tamponnable di illustratore Gianpaolo Pagni, che ha debuttato nel 2011, hanno ispirato le staffe disegnate sulla confezione gialla brillante del profumo.

È una taglia unica.

La maggior parte dei profumi ha dimensioni diverse (una per le persone a cui piace, un’altra per le persone che vi si immergono). Pierre-Alexis Dumas, direttore artistico di Hermès, ha deciso che la dimensione di 50 millilitri era l’unica che sembrava una vera oggetto d’arte.

A proposito di profumo, dai un’occhiata alla nostra serie “Smell My Neck”:

Loading...