Tutto quello che avresti voluto sapere sui controlli della pelle (ma avevi paura di chiedere a Internet)

Se non hai avuto un recente controllo della pelle su tutto il corpo – o non lo farò mai – non farò il tuo senso di colpa. (Diamine, ne ho avuto più di uno allettare Il redattore mi confessa che sono passati anni da quando è stata ritirata.) Vi dirò che è veloce, indolore e di solito coperto dalla vostra assicurazione per il costo di un co-pagamento per visite specialistiche. Ecco cos’altro potresti volere sapere.

C’è qualcosa che dovrei fare per essere pronto?

Indossare i capelli e rimuovere lo smalto: il medico vorrà esaminare il cuoio capelluto e anche le unghie hanno bisogno di un esame. Nella stanza degli esami, togliti i vestiti e infilati la vestaglia. Va bene indossare il trucco, ma portare con sé tutto il necessario per i ritocchi, dal momento che il medico potrebbe aver bisogno di rimuoverne alcuni per un aspetto migliore della pelle.

Devo stare lì completamente nudo?

Quando diciamo il controllo della pelle, intendiamo tutta la tua pelle: il tuo dermatologo ti esaminerà dal cuoio capelluto (dove può usare un phon per scansionare i capelli) al viso, alle orecchie, alle labbra, alla bocca, al collo, al torace , tronco, glutei, braccia, ascelle, gambe, unghie, palme e piante dei piedi. Di solito scopro una parte del corpo alla volta e dico ai miei pazienti di lasciare la biancheria intima (me la sposterò se necessario!). I dermatologi non esaminano di routine la pelle genitale se non menzioni una preoccupazione specifica, ma ricorda: siamo andati a scuola per quello che sembra essere un milione di anni da addestrare a farlo se c’è un problema.

Cosa sta cercando il dermatologo, esattamente?

Urti rosa, perlati o ruvidi o ferite aperte che non guariscono (potrebbero essere tumori della pelle non melanoma). Piccoli papule ruvidi sul viso, sul dorso delle mani o sugli avambracci (possibili precancri). Talpe asimmetriche o con colori insoliti o irregolari, bordi frastagliati o di grandi dimensioni (più larghe del diametro di una gomma da matita), che potrebbero segnalare il melanoma. Una striscia scura sotto un’unghia o dentro la bocca potrebbe anche essere il melanoma. Inoltre, qualsiasi talpa o lesione sulla pelle che si distingue da tutto ciò che lo circonda, è quello che chiamiamo il brutto segno di anatroccolo.

Devo dirle che ho usato lettini abbronzanti alle superiori? Non l’ho fatto da allora.

Probabilmente ti farà una serie di domande, tra cui: hai notato qualcosa di nuovo sulla tua pelle? Hai mai avuto un cancro della pelle? Ha un membro della famiglia? Sei mai andato all’abbronzatura al coperto? Hai mai avuto una scottatura solare? Indossi la protezione solare ogni giorno? Ognuno di questi fattori potrebbe aumentare la probabilità di cancro della pelle, e se hai avuto tutti i problemi di fissare l’appuntamento e di presentarti, potresti anche essere onesto riguardo ai tuoi fattori di rischio per il cancro della pelle. E hey, non sono uno da giudicare. Potrei essere un dermatologo, ma ho visto anche l’interno di un lettino abbronzante.

Ho un sacco di talpe. Dovrei essere preoccupato per loro?

Queste benigne macchie brune sono del tutto normali, possono essere sollevate o piatte e sono costituite da una collezione di melanociti (le cellule che producono il pigmento) all’interno della pelle. Alcuni di noi sono geneticamente predisposti a farli a dozzine, ma l’esposizione al sole può anche innescare nuove talpe. Il motivo per cui prestiamo particolare attenzione ai nevi – questo è il termine medico per le talpe – è perché possono assomigliare al melanoma e il 54% delle volte il melanoma si manifesta all’interno di una talpa esistente (secondo uno studio del novembre 2015 da Dermatologia JAMA). Se hai 50 o più talpe sul tuo corpo, la ricerca mostra che hai un rischio elevato di melanoma. Il rischio potrebbe saltare di alcuni punti percentuali (se le tue talpe tendono ad essere piccole e rotonde) ma potrebbe essere superiore all’80 percento se hai una forte storia familiare di melanoma.

Cos’è la talpa?

La mappatura della talpa è uno strumento indolore e non invasivo per aiutare a rilevare il melanoma. Un tecnico impiega fino a 20 foto digitali della superficie della pelle, quindi il dermatologo cercherà eventuali talpe sospette che dovrebbero essere monitorate più da vicino; una fotografia microscopica è presa dalle talpe più atipiche e poi “mappata” alle foto più grandi. Le immagini possono essere riviste per eventuali cambiamenti durante il prossimo controllo della pelle, in genere da 6 a 12 mesi dopo. Di solito è raccomandato per le persone che sono considerate ad alto rischio, ma può aiutare a evitare inutili biopsie cutanee (è rassicurante quando una talpa non è cambiata, mese dopo mese) e può aiutare a rilevare un nuovo melanoma che altrimenti potrebbe passare inosservato in un mare di talpe circostanti.

Se ho bisogno di una biopsia, è davvero un brutto segno?

No! Significa solo che il tuo dermatologo vuole fare un semplice test per determinare esattamente quale tipo di lesione cutanea hai. Specificamente, guardando la pelle al microscopio, può vedere i tipi di cellule nella pelle e dire se qualcuno di loro è cancerogeno. Prima di scappare a proposito di una biopsia cutanea, sappi questo: sono meno dolorosi di un vaccino antinfluenzale e impiegano cinque minuti, al massimo. Il tuo dermatologo inietterà nella pelle un farmaco intorpidito usando un ago minuscolo (questo punge per circa 10 secondi), quindi usa una piccola lama o uno strumento simile a un taglierino per prendere un piccolo campione che di solito è circa delle dimensioni di un orecchino piccolo . A volte, lancia uno o due punti per aiutare il sito a guarire, cosa che avviene in circa una settimana. L’applicazione giornaliera di vaselina e una benda può aiutare a minimizzare la cicatrice.

Guarda anche

  • Le cause spaventose dietro l’aumento nei tassi di cancro della pelle

  • Vita dopo il cancro della pelle: una donna seriamente ispiratrice

  • Cosa aspettarsi quando ottieni uno screening sul cancro della pelle