Intervista a Bo Don – Modello Bo Don

Immagine

Foto: di Jan Welters

Nome: Bo Don

Età: 21

A partire dal: Olanda

Dove vivi adesso? In questo momento vivo a New York. Quando ho iniziato a lavorare per la prima volta sono stato qui per un po ‘e poi mi sono trasferito a Parigi per otto mesi. Ora vivo nel Lower East Side con due miei amici.

Hai qualche fratello? Ho un fratello. Lui ha 18 anni.

Come sei stato scoperto? Stavo facendo shopping con mia zia in Olanda quando sono stato per la prima volta esplorato, ma all’epoca ero a scuola, quindi non pensavo che fosse la cosa giusta per me. Ma quando ho finito la scuola sono stato di nuovo scoutato e ho deciso di provarlo.

Qual è stata la tua prima sfilata? Il mio debutto in passerella è stato Balenciaga. Avevo 18 anni ed ero così nervoso. Avevo appena iniziato a fare la modella circa un mese prima e ho dovuto esercitarmi per una settimana perché le scarpe erano così alte. Prima di allora avevo fatto solo molti scatti di prova.

Qual è stato il tuo primo editoriale? Ho girato per Vogue italiano ma il mio primo grande editoriale è stato la copertina della rivista Self Service che ho fatto di recente. Avevo due editoriali e la copertina, scattata da Collier Schorr.

Hai un fotografo preferito o uno con cui ti piace lavorare? Non ho davvero un favorito. Mi piace lavorare con persone diverse perché ognuno ha la propria visione.

Chi sono alcuni dei tuoi stilisti preferiti? Mi piace Alexander Wang.

Come descriveresti il ​​tuo stile personale? Semplice. Mi piace molto il nero e indosso molti gioielli. Sono una specie di ragazzo.

Ti piace fare shopping? Mi piace la moda e sono davvero interessato a quello che fanno i designer, ma in un giorno normale non indosso abiti firmati. Quando vado nei negozi sono attratto dal rack con il più nero.

Cosa indossi oggi? Furgoni neri, jeans skinny G-Star neri e una giacca di pelle nera G-Star. I miei gioielli (braccialetti e anelli d’argento) provengono da mia madre e mia zia.

Qual è il tuo articolo preferito nel tuo armadio? Questa giacca di pelle G-Star che indosso. L’ho avuto per molto tempo e praticamente lo indosso tutti i giorni.

Parlami di quando ti tagli i capelli. Ho avuto i capelli lunghi per un po ‘e ha funzionato bene. Stavo ottenendo buoni posti di lavoro. Ma quando diventi un modello cambi molto e mi annoiavo. Non mi sentivo come se fossi io. Volevo tagliarlo e la mia agenzia andava bene così l’abbiamo fatto. Era giusto prima di aprire per Balmain.

Parlami dei tuoi tatuaggi (ne ha quattro). Ho una J sul mio polso – è l’iniziale di mio fratello. Il suo nome è Jesse. Ho un simbolo sul mio dito, uno sotto il mio piede e uno sulla mia costola superiore. Quello sul mio piede che ho appena avuto con Iris [Van Berne]. È una parola che usiamo molto.

Quali sono i pro e i contro della modellazione? Ci sono sicuramente più pro che contro. Puoi viaggiare molto e questo è un bene perché non potrei mai davvero stare in un posto. Puoi incontrare anche molte persone di talento e il lavoro è divertente. Il motivo è che la mia famiglia è così lontana.

Hai intenzione di fare la stagione primaverile questa volta? Sto ancora discutendo. Preferisco gli editoriali. Durante la stagione degli spettacoli ci sono così tante ragazze. È divertente ma è molto meno personale di una ripresa. Quando fai un grande editoriale, alla fine, hai delle belle foto e ti fa sentire felice.

Se non fossi una modella cosa ti piacerebbe fare? Non penso che sarei a scuola. Probabilmente lavorerò in un bar (ride).

Parlami della storia di Highlands per Marie Claire. È stato davvero divertente. Abbiamo girato in una bella fattoria. Mi è piaciuto molto lo scatto anche se pioveva. Tutti avevano una buona energia. L’abbigliamento era decisamente il mio stile. Ho visto tutto e mi sono detto “Lo voglio!” C’erano anche gioielli incredibili!

Vedi la piena diffusione di Bo, “Clash of the Tartans”, in Marie ClaireIl numero di settembre.

Loading...