Bernie Sanders ha ottenuto un tributo al Salone della moda autunno 2017 di Balenciaga

Chi sapeva che il nonno socialista preferito dell’America potrebbe diventare un’icona di stile?

Alla sfilata di moda autunno 2017 di Balenciaga durante la settimana della moda di Parigi, il direttore creativo Demna Gvasalia ha reso omaggio a Bernie Sanders, inviando una serie di bomber, polo, piumini e sciarpe con gli scialli stampati con una versione ritoccata del rosso della speranza presidenziale logo della campagna, bianco e blu. “Balenciaga 2017” ha sostituito il nome del senatore in cima a tre linee rosse e bianche (l’originale in primo piano due) su vari vestiti, spille e persino chiodi. Ispirandosi ancora di più a Bernie Sanders, la collezione ha avuto un tocco radicale e un po ‘stravagante nel tradizionale abbigliamento da ufficio degli anni ’90 (vestiti oversize del senatore Sanders) e nuove forme di merch aziendali (pensa: il sempre popolare felpa con cappuccio con la scritta “Kering”, il conglomerato di lusso che possiede Balenciaga).

Come maestro dei loghi, l’ossessione di Gvasalia per gli emblemi della cultura pop non è una sorpresa tra i fashion set. Dopotutto, questo è l’uomo che ha creato un culto street-style attorno a una maglietta rossa e gialla con il logo di DHL, che poi è andato esaurito nonostante il pesante prezzo di $ 330, e ha prodotto una felpa di lusso con un twistato il classico logo Champion. L’anno scorso, ha contribuito a riportare gli anni ’90 indietro con una versione rielaborata delle tute in velluto Juicy Couture, con scritte “Juicy” tempestate di Swarovski sul derrière.

Uno sguardo dalla collezione

Getty Images

Caricamento in corso

Vedi su Instagram

Caricamento in corso

Vedi su Instagram

Resta da discutere se la raccolta sia stata un atto di approvazione per il senatore o semplicemente una mossa per attrarre un nuovo gruppo di clienti di circa 75 anni. Considerando l’attuale sconvolgimento politico, la nuova collezione del designer georgiano è al passo con i suoi colleghi che hanno fatto dichiarazioni politiche proprie attraverso il loro lavoro. Lo scorso anno, designer come Marc Jacobs e Tory Burch hanno creato un set chic di merch per mostrare il sostegno a Hillary Clinton durante la sua campagna, mentre Maria Grazia Chiuri ha fatto il suo debutto a Dior con una maglietta che diceva “Dovremmo essere tutte femministe”.

Non è chiaro se sentiremo Bern nel 2020, ma una cosa è certa: queste dichiarazioni saranno sicuramente un successo tra i fratelli Bernie il prossimo autunno.


Altro su moda e politica:

  1. Michelle Obama ha indossato un abito di Jason Wu all’indirizzo di addio presidenziale
  2. Il designer Go-to di Michelle Obama si rifiuta di vestire Melania Trump
  3. Tom Ford su Perché non vestirebbe Melania Trump e Hillary Clinton

Abbiamo girato questo prima che Trump vinca, ed ecco perché l’abbiamo pubblicato:

Loading...