Recensione di Rachel Lloyd’s New Book Girls Like Us – Le ragazze come noi Book Review

copertina del libro

Tracy Toler

Come donne, tendiamo a commuoverci su molte piccole cose: una rottura, un brutto taglio di capelli, una lotta con un amico o (senza fiato!) Pioggia su scarpe scamosciate. Ma mentre stiamo asciugando con cura le nostre lacrime sperando che il nostro mascara non funzioni, spesso diamo per scontato quanto insignificanti siano davvero queste cose. L’affascinante e commovente storia di questa settimana mette in luce le dure realtà del traffico e dello sfruttamento sessuale di adolescenti, mettendo in una prospettiva spietata ciò che di solito piange.


Le ragazze come noi: combattono per un mondo in cui le ragazze non sono in vendita, un attivista trova la sua chiamata e si cura

Autore: Rachel Lloyd, fondatrice di GEMS (Girls Educational and Mentoring Services)

Genere: memorie

Che succede: Lloyd racconta la sua vita di prostituta all’età di 13 anni in Europa e di come abbia evitato una spirale negativa trasformando la sua vita in giro, trasferendosi in America per seguire un’istruzione e, in ultima analisi, avviare il GEMS senza scopo di lucro. Intrecciando i dettagli personali e le testimonianze di quelle ragazze che ha aiutato attraverso il suo lavoro, le sue parole chiariscono le realtà fisiche e mentali che le donne – e soprattutto le giovani donne – affrontano.

Perché leggerlo: Solo negli Stati Uniti si stima che ogni anno tra 200.000 e 300.000 adolescenti siano a rischio di sfruttamento sessuale commerciale. Le ragazze ci amano risveglia le lotte dietro questa verità, a sua volta ispirando le donne di tutto il mondo non solo a voler cambiare questi eventi, ma a realizzare quanto diamo per scontata la vita.

Dettagli: Harper Collins, 5 aprile, $ 24,99