Il senatore Tammy Duckworth su Why the Children Separated at the Border ha ancora bisogno di te

I rapporti sono stati agghiaccianti. Una donna singhiozzò mentre descriveva come le autorità federali portarono via suo figlio da lei mentre stava allattando. Una bambina di 10 anni con sindrome di Down era separata da sua madre. I bambini e i bambini sono stati strappati via dalle loro famiglie e poi trattenuti in quelle che, nel migliore dei casi, sono state descritte come “stanze da gioco di bambini in età prescolare che piangono in crisi”.

Siamo una nazione in crisi. Da settimane, Donald Trump, il segretario del Dipartimento per la sicurezza nazionale, Kristjen Nielsen, e altri nell’amministrazione Trump hanno applicato una politica inumana di separare le famiglie mentre entrano negli Stati Uniti, compresi quelli che fuggono dalla violenza e chiedono asilo in America. Peggio ancora, sappiamo che la sua amministrazione è ancora separando i bambini dalle loro famiglie, nonostante l’ordine esecutivo che ha firmato.

“La nuova” soluzione “di Trump è mantenere le famiglie insieme in prigione.”

Qualunque siano i tuoi sentimenti nei confronti dei genitori, nessun bambino dovrebbe mai essere sottoposto a questo abuso. Sono fortunato ad essere la madre di due bambine incredibili. Non riesco nemmeno a immaginare di essere strappato via da loro o il dolore e la paura che proverebbero se fossero strappati dalle mie braccia. Come figlia di un immigrato e anche come qualcuno la cui famiglia ha prestato servizio nelle Forze Armate statunitensi durante ogni periodo di conflitto risalente alla rivoluzione americana, sono disgustato dal livello di crudeltà che Donald Trump e la sua amministrazione hanno mostrato alla gente che viene in America cercare rifugio e una vita migliore. Questi non sono gli ideali americani che ho combattuto per difendere per i miei 23 anni in uniforme.

Immagine

Getty Images

Cerchiamo di essere chiari: sebbene Trump abbia firmato frettolosamente un ordine esecutivo la scorsa settimana, presumibilmente ponendo fine alla politica inumana di separare le famiglie, lo ha fatto solo dopo aver ricevuto ondate successive di contrasti dal popolo americano. Questo è ciò che in fin dei conti è importante per Trump: valutazioni e copertura dei media, non le grida di migliaia di bambini e neonati terrorizzati che si chiedevano se avrebbero mai più rivisto i loro genitori grazie alla politica inutile e barbara del suo e del Segretario Nielsen.

Dopo aver traumatizzato innumerevoli bambini, la nuova “soluzione” di Trump è mantenere le famiglie insieme in prigione. È profondamente inquietante che il presidente degli Stati Uniti d’America, il leader del mondo libero, crede che i bambini appartengano alle celle della prigione.

Immagine

Getty Images

E c’è una seria preoccupazione che l’amministrazione Trump non abbia in programma di riunire le famiglie che ha già fatto a pezzi, nonostante un tribunale federale gli abbia ordinato di farlo. L’ex capo degli Stati Uniti per l’immigrazione e le autorità doganali ha avvertito che alcuni bambini potrebbero non essere mai più riuniti ai loro genitori.

Questo è un fallimento morale su una scala che sarebbe stata insondabile solo pochi anni fa. L’amministrazione Trump ha scelto di strappare i bambini e i bambini dai loro genitori e quindi tenerli in ostaggio. Si stanno comportando come se si trattasse di un gioco politico da vincere, ma la realtà è che stanno giocando con le vite di bambini innocenti.

“Non permetterò che questo abuso continui”.

Come madre, e come americano, non lascerò continuare questo abuso. È assolutamente antitetico ai valori fondamentali della nostra nazione abusare di bambini e neonati innocenti e ignorare le loro grida letterali di aiuto.

Ieri, mi sono unito a centinaia di americani che capiscono e vogliono proteggere gli ideali della nostra nazione mentre protestavano contro questa politica disumana a Capitol Hill. Dobbiamo garantire che questa politica non venga mai attuata di nuovo, e dobbiamo fare tutto quanto è in nostro potere per garantire che i bambini che sono stati fatti a pezzi dalle loro famiglie siano riuniti.

Non possiamo arrenderci. E non lo faremo.

Loading...