Tonya Harding’s Feud con Nancy Kerrigan – La storia di Nancy Kerrigan e Tonya Harding

All’alba del 1994, molto prima dei video virali di YouTube, gli americani sedevano davanti ai loro televisori guardando ossessivamente un filmato iconico di un pattinatore dai capelli corvini, vestito con un abito di pizzo, disteso su un pavimento nel singhiozzamento della Detroit Cobo Arena, “Perché perché perché?”

Il pattinatore, naturalmente, era la 24enne speranza olimpica Nancy Kerrigan, che era appena stata colpita nella rotula con un bastone di polizia da un uomo che fuggì dalla scena. Durante le indagini che seguirono l’attacco di Kerrigan, le autorità scoprirono rapidamente che l’assalto era stato pianificato da Jeff Gillooly, l’ex marito del rivale principale di Kerrigan, la 23enne Tonya Harding.

L’incidente ha due decenni, ma lo shock dell’attacco – e il processo e la frenesia dei media che ne sono seguiti – si collocano ancora tra i più grandi scandali sportivi della storia moderna, e hanno una forza pop stranamente forte. Stiamo parlando di un’opera rock, un film per la TV, un museo privato, riferimenti su spettacoli come I Simpson e Seinfeld, e-più di recente-Io, Tonya, Il biopic di Margot Robbie è previsto per il 2018.

Il nome di Harding è infame – anche diventando una scorciatoia per un attacco vizioso (il nome di Obama l’ha controllata durante un discorso nel 2007) – ma ha mantenuto la sua innocenza dal 1994. La verità potrebbe non essere mai conosciuta, ma i fatti, per quanto possano essere intricati, valgono una recensione