L’attrice della sirenetta Diana Huey nel trattare con il razzismo – L’attrice americana sirenetta della sirenetta risponde al razzismo

La Sirenetta è una delle fiabe più popolari e senza tempo della Disney, e nel film d’animazione, Ariel si presenta così:

Immagine

Fondamentalmente, è bianca con i capelli rossi, il che è sicuro. Ma questo non significa che le incarnazioni della vita reale dell’eroina classica debbano seguire quelle orme – e l’attrice asiatica americana Diana Huey ha avuto a che fare con critiche razziste come risultato del ruolo di Ariel nella produzione musicale della Disney.

“Non è mai facile stare su un palco di fronte a migliaia di persone che ogni giorno ti mostrano la tua anima, spingono fino allo sfinimento e sperano solo che piacciano a te”, ha scritto Huey in un post su Facebook di sabato. “Per me personalmente con questo spettacolo, ho spesso sentito anche la pressione aggiuntiva di sentirmi come se dovessi lavorare ancora più duramente per far sì che il pubblico mi piaccia o stare con me perché non sono quello che si sarebbero aspettati di vedere come un attore americano asiatico. “

Huey aggiunge che non ha nemmeno pensato di avere la possibilità di prenotare il ruolo “perché sono asiatico”, e che ripensare al suo dubbio su di sé la rende triste. “Nessuno dovrebbe sentirsi come se non fosse abbastanza a causa del colore della loro pelle o della forma dei loro occhi o di qualsiasi fattore al di fuori di CHI SONO”, ha continuato. “Voglio credere in un mondo in cui il razzismo e il bigottismo non esistono più. Voglio credere che possiamo davvero avere l’uguaglianza in questo mondo e che le arti sono un posto dannatamente buono per iniziare”.

[H href = ‘http: //www.huffingtonpost.com/entry/little-mermaid-star-addresses-racist-critics_us_59907c89e4b090964297c55b’ target = ‘_ blank “> The Huffington Post’]

Seguire Marie Claire su Facebook per le ultime notizie sulle celebrità, i consigli di bellezza, le letture affascinanti, i video in tempo reale e altro ancora.

Loading...