Pussy Hats fa la sua apparizione sulla Missoni Runway

Dopo la storica Marcia delle donne su Washington D.C., il micio è diventato un simbolo di solidarietà tra gli attivisti per i diritti delle donne in tutto il paese. Ci sono centinaia di opzioni disponibili su Etsy.com, mentre il sito web PussyHatProject.com offre uno schema che ti consente di crearne uno tu stesso. E oggi, il movimento Pussy Hat ha colpito la settimana della moda di Milano durante l’autunno 2017 di Missoni.

“Questa è una collezione di protesta”, ha detto l’hairstylist Anthony Turner nel backstage prima dello spettacolo. Ciò significava che una volta che ognuna delle oltre 40 modelle ha fatto il giro tradizionale in passerella, sono tornate a sfilare in passerella indossando cappelli rosa fatti con il famoso marchio di maglieria. “È per questo che abbiamo dovuto mantenere i capelli semplici e lasciarli in ordine, in modo da poter indossare facilmente i cappelli per la fine dello spettacolo”, ha dichiarato Turner. “Inoltre, quando hai piccoli cappelli come questi, vuoi vedere i peli fuoriuscire sotto.”

Pussy Hats fa la sua apparizione sulla Missoni Runway

Salva queste idee per dopo e segui Allure su Pinterest!

Poiché la protesta della passerella è avvenuta alla fine, Turner non si è preoccupato dei capelli corti, ma era preoccupato di rendere i capelli più sani e belli possibili, indipendentemente dalla struttura dei capelli. “Vogliamo solo celebrare la femminilità, l’individualità e celebrare la donna”, ha detto Turner. Per creare un filo comune in tutte le ragazze, Turner ha aggiunto una parte profonda a tutti. “Per ogni modello, comincio a usare la radice di marocchinoil, spingere in modo capillare tra i capelli dalle radici alle punte”, ha affermato. “Poi aggiungo un po ‘di Moroccanoil Volumizing Mousse proprio in alto, dove voglio che sia la mia parte, che aiuta a rimanere al suo posto ea sembrare più definita.” Ma dopo, il suo processo di progettazione dipendeva interamente da ciò che i capelli di ogni modello desideravano naturalmente fare. “Se è riccio, usiamo un ferro arricciacapelli per rendere i ricci più definiti, se è dritto lo stiamo lisciando con l’asciugacapelli Moroccanoil, e così via”, ha spiegato. Per completare lo stile – e far sembrare i capelli della modella come se fossero usciti direttamente dal salone – ha fatto scorrere un po ‘di olio per trattamenti al marocchino fino alle estremità. “Inizio con un po ‘, poi torno indietro quando necessario.”

E i modelli non erano gli unici con i cappellini a forma di Missoni. “Credo che li stiano dando a tutti quelli che parteciperanno allo spettacolo”, ha detto Turner, che ne aveva uno alla sua stazione da portare a casa (e poi ha posato per noi mentre lo indossava dopo la nostra intervista, vedi sopra). Dietro le quinte, i membri dello staff di Missoni distribuivano i cappelli a tutti quelli che lavoravano nel backstage, tra cui Margherita Missoni (la nipote dei fondatori del marchio), i truccatori, i parrucchieri, i dirigenti, il nome. Gli unici che non indossano cappelli di fica? Il bulldog della famiglia Missoni che fa sempre un’apparizione nel backstage del loro spettacolo.


Più politica sulla pista:

  1. Momenti femministi più strabilianti della settimana della moda
  2. Ashish inviato messaggi anti-Trump lungo la passerella alla settimana della moda
  3. I pantaloni rosa hanno preso le passerelle durante la settimana della moda

“È bello, è positivo, è buono,” disse Turner prima di tornare alla modella seduta sulla sua sedia. E ha ragione. Questo è solo un altro esempio di questa stagione in cui abbiamo visto l’industria della moda prendere finalmente l’accenno di poter usare la loro influenza e visibilità per il bene, sia che promuovano la diversità, la diversità del corpo o i diritti delle donne. Abbiamo ancora un modo per andare, ma il messaggio di solidarietà di oggi è certamente un grande inizio.


Guarda tre persone ispirate a dissipare uno dei più grandi miti di bellezza:

Loading...