Best of TED Women 2016 – 5 citazioni ispiratrici da leader donne

Se sei uno dei milioni di persone che hanno visto un TED Talk online – perché in quale altro luogo puoi ottenere ispirazione a mezzogiorno in 18 minuti? – allora capirai perché Clinique ha scelto TEDWomen, la conferenza di tre giorni incentrata sul potere delle donne di cambiare il mondo, per collaborare alla sua Smart Ideas Competition. È d’aiuto che Jane Lauder, Clinique Global Brand President, sia un fan. “TED ti offre nuovi modi di pensare”, dice. “Siamo così presi dai nostri giorni, ma è così importante prendersi il tempo per essere ispirati.”

Dopo aver ricevuto oltre un migliaio di iscrizioni da tutto il mondo, Clinique ha infine nominato Alison Bishop di Irvine, CA, fondatrice di Boot Camp per New Moms, vincitrice del premio Smart Ideas. Il brillante concetto di Bishop: workshop di tre ore progettati per aiutare le neo mamme a superare gli aspetti emotivi difficili, ma spesso trascurati, della nuova mamma. Secondo Bishop, ci sono molte informazioni pratiche su parto e allattamento, per esempio, ma poco per aiutare le mamme con i “cambiamenti psicosociali che stanno accadendo quando si diventa genitori”. Aggiunge, “È un enorme cambiamento nell’identità di una donna.” La missione del vescovo combaciava perfettamente con la missione del gigante della bellezza. “[Storicamente], Clinique è stato il primo marchio a parlare delle sfide che le donne stavano affrontando in modo molto audace”, afferma Lauder, citando una campagna di Clinique degli anni ’60 che ha affrontato l’effetto delle pillole anticoncezionali sulla pelle femminile. Aggiunge, “Alison sta facendo la stessa cosa avendo queste conversazioni oneste”.

Bishop è stato premiato con $ 20.000, festeggiato durante un cocktail party durante la conferenza TEDWomen di ottobre a San Francisco, e persino preso parte ai discorsi solo su invito. Ci siamo taggati e abbiamo avuto modo di assorbire la brillantezza degli altoparlanti – e anche alcune lezioni che cambiano la vita.

1. Tu sei il padrone del tuo tempo.

Chi non si è lamentato di quanto poco tempo hanno? O quanto sono impegnati a realizzare X, Y o Z? Per ascoltare l’autrice Laura Vanderkam (nella foto sopra) dillo, questa è una sciocca conversazione. “Quando dici che non hai tempo, cosa sei veramente dire che certe cose non sono prioritarie “, ha detto Vanderkam, per dimostrare il suo punto, l’autore di So come lo fa offerto un semplice calcolo per il pubblico, affermando che dopo essersi adeguati al sonno e al lavoro, tutti abbiamo 72 ore in più nella settimana. “È un sacco di tempo”, ha detto. “Non abbiamo bisogno di tanto tempo per fare cose incredibili. Costruisci la vita che vuoi nel tempo che hai.” Un modo per farlo, ha detto, è assegnarti da sei a 10 gol per l’anno e abbatterli in obiettivi più piccoli. Pianificateli – idealmente di venerdì, quando siamo (sorprendentemente) nel nostro obiettivo più orientato. E solo … vai.

2. Chiedere aiuto è una forza, non una debolezza.

L’autosufficienza è sorprendente, ma ci sono momenti in cui hai solo bisogno di una mano. E chiederne una, ha detto Michele Sullivan, presidente della Caterpillar Foundation, un’organizzazione filantropica con base nell’Illinois che si occupa di alleviare la povertà, è più che ok. In realtà, è ciò che ha aiutato Sullivan, che usa una sedia a rotelle, avere successo negli affari e nella vita. “È di vitale importanza aiutarsi l’un l’altro. No, non possiamo camminare l’uno nei panni dell’altro, ma possiamo camminare fianco a fianco e sostenerci a vicenda”, ha detto. Bishop ha fatto eco a questo sentimento. Le nuove mamme, notò, guadagnano forza dall’ascoltare le storie di altre mamme.

3. Il perdono è tutto.

Kennedy Odede e Jessica Odede potrebbero essere cresciute in un ambiente molto diverso – lui, in una baraccopoli a Nairobi e lei, in Colorado – ma sono d’accordo sul fatto che il perdono è vitale per una vita appagante. (I due si incontrarono mentre Jessica studiava a Nairobi e, con sorpresa di tutti, finirono per innamorarsi follemente.) La coppia ormai sposata e fondatrice del gruppo per l’emancipazione Shining Hope for Communities (SHOFCO) usò la povertà straziante di Nairobi come combustibile per sviluppare le chiavi del perdono. Includevano tolleranza, dimenticanza e rilascio. “Il perdono apre uno spazio per nuove idee”, hanno detto. “Perché se quello spazio è bloccato dalla rabbia e ferito, non crescerà nulla.”

4. Pensa ai tuoi “fallimenti” come ad atti di coraggio.

Se tendi a crogiolarti, Caroline Paul ha questo messaggio per te: “Non sono contro la paura, sono solo un coraggio pro”, ha detto. “Vai fuori dalla tua zona di comfort, confronta le tue inadeguatezze.” Lei dovrebbe saperlo. Paul è stata una delle prime donne a lavorare per i Vigili del Fuoco di San Francisco e ha scritto The Gutsy Girl, una guida best-seller per allevare giovani donne coraggiose.

5. Abbiamo 50.000 pensieri al giorno. E il 95% di loro sono uguali a quelli di ieri.

In altre parole, dice Sandi Toksvig, ospite della serie televisiva del Regno Unito, QI e co-fondatore del Women’s Equality Party, fai contare i nuovi pensieri di oggi!

Seguire Marie Claire su Facebook per le ultime notizie sulle celebrità, i consigli di bellezza, le letture affascinanti, i video in tempo reale e altro ancora.

Loading...